I 3 rischidi affidarti a professionisti non specializzati. Pt 2

 

Storia n. 2

In questa seconda storia i protagonisti sono una società che produce, vende e monta strutture leggere in acciaio. Questa società è nata pochi anni fa sull’esempio di altra identica con sede in Australia, Melbourne.

Un giorno di qualche anno fa ero a far benzina presso la mia solita stazione carburanti. È mia abitudine passare per il bar del posto per assaggiare un ottimo caffè.

Quel giorno incontro un viso noto che mi porge la mano dicendomi che doveva passare per lo studio a trovarmi in quanto non riusciva a chiudere nessun lavoro in quanto i suoi tecnici abbondavano, secondo il suo parere, nel materiale acciaio e di conseguenza il preventivo da lui offerto ai vari clienti era sempre caro e fuori mercato.

L’amministratore della società passò presso i nostri uffici qualche giorno successivo al primo incontro.

Ebbe l’accuratezza di spiegarmi quale fosse il suo problema più importante. Sosteneva che il sovradimensionamento delle strutture in acciaio era la sua prima grave difficoltà. La seconda, non meno importante, era la lentezza con cui tutti i tecnici a cui si era affidato (anche di conclamata esperienza) procedevano nel fornirgli progetti con calcoli di strutture PESANTI in materiali e molto cari quando egli procedeva alla preventivazione.

Prospettai al nuovo cliente della necessità da parte nostra di ottimizzare non solo i nostri tempi di produzione di un calcolo di predimensionamento, ma anche quelli per i quali riuscivamo a consegnare la documentazione minima necessaria per completare un preventivo. Gli dissi che affinché potesse portare a casa un contratto su due di quelli posti a nostra cura era indispensabile procedere a calcoli sofisticati. Non era possibile procedere ad una progettazione convenzionale con sistemi lineari, ma occorreva sicuramente utilizzare il metodo plastico o altri metodi del secondo ordine al fine di spremere tutta la capacità di resistenza delle varie sezioni da lui convenzionalmente utilizzate.

Dopo i primi lavori affidatoci, finalmente l’amministratore riuscì a chiudere diversi contratti. Ad oggi è un cliente fidelizzato e continuiamo a collaborare con la sua società ed egli è sempre molto contento di riuscire finalmente ad incassare quanto effettivamente spettante dopo molti anni di sacrifici.

Realizzazione di una struttura in acciaio

 

Sintesi della storia

Il titolare riferisce che le cose non vanno bene nella sua azienda perché i loro preventivi spesso non venivano accettati in quanto più cari della media di zona. Facendo un’analisi emerge che vi era un problema di sovradimensionamento dei materiali che faceva lievitare i preventivi e perdere lavori alla società. Risolviamo attraverso l’uso di software molto spinti nella progettazione strutturale che vantano calcoli di strutture ed analisi non lineari. In tal modo sfruttiamo tutta la vera resistenza delle membrature in acciaio ed ottimizziamo i pesi delle strutture in acciaio. Riducendo i pesi si riducono i costi e l’azienda diventa più competitiva.

Cosa si vuole dire attraverso queste storie?

Un professionista non specializzato in calcoli di strutture in acciaio non può avere le competenze per valutare in che modo è possibile ridurre i costi per massimizzare i profitti delle aziende. Di solito un tecnico generalista tenderebbe ad abbondare i quantitativi di acciaio o di materiale in generale semplicemente per “stare più tranquillo”. Questa sua tranquillità riflette sui costi e sui preventivi. Inoltre, il più delle volte il tecnico che non si occupa di strutture ogni giorno, non ha il software adeguato ed aggiornato. Non può possedere un programma che costa decine di migliaia di euro, molto costoso per chi dovrebbe usarlo poche volte in un anno. Chi è specializzato fa molta ricerca e cerca sempre di sviluppare metodologie di calcolo nuove con software innovativi e spesso molto complessi e sicuramente poco intuitivi per un non esperto.

https://calcolostrutture.com/news/

https://www.facebook.com/calcolostrutture/